Follow Me

    Close

    PROJECT ROOM

    Forms of the rock in night-hymn
    MASTEQUOIA

    29 Marzo – 30 Aprile 2011

    Opere

    OTTO ZOO PROJECT presenta Forms of the Rock in a Night-Hymn, la project-room dei MASTEQUOIA, il gruppo artistico formato da Gabriele Silli (Roma, 1982), Giacomo Sponzilli (Roma, 1982) e Carlo Gabriele Tribbioli (Roma, 1982), che verrà inaugurata lunedì 28 marzo a partire dalle 18,30.

    Forms of the Rock in a Night-Hymn è un lavoro inedito, sviluppato sotto forma di carte ed elaborazioni grafiche, organizzate intorno a venti volumi circa: il progetto è il frutto di ricerca ed accumulazione di materiali per lo più cartacei di origine editoriale, letteraria e commerciale. I materiali soggetti ad un’incisiva quanto sensibile manipolazione grafica tramite mezzi di stampa manuale e meccanica (dalla fotocopia alla serigrafia), vengono poi reinterpretati, ricomposti e rielaborati dall’attività dei MASTEQUOIA in un ampio registro di associazioni di immagini e tracce, complementari e contrastanti. Tali operazioni delineano temi e segni continuamente ricorrenti, adottati come filo conduttore tra i diversi materiali e volumi. Il lavoro è inteso come continuazione di Forms of the Rock, rivista di cinque numeri concepiti e realizzati in fotocopia, stampati in edizioni numerate e distribuite nelle città di New York, Tokyo, Rotterdam, Marsiglia e Barcellona fra il 2005 e il 2006.

    Il gruppo MASTEQUOIA si è formato a Roma nel 2004. Nel corso della loro attività, sviluppando una ricerca anche nel campo del video e della perfomance, i tre artisti hanno collaudato un singolare processo creativo derivante dalle diverse aree di studio cui ciascuno appartiene. Il loro lavoro insieme non va inteso come concentrazione simultanea di menti, ma piuttosto come capacità percettive pronte ad offrirsi reciprocamente, in fasi temporalmente diverse, alla realizzazione del lavoro finale.

    Oltre ai volumi consultabili, l’allestimento della mostra comprende pagine, disegni e serie fotografiche particolari che, decontestualizzati e rielaborati, assumono un’identità propria e staccata dalle fonti di provenienza.
    Nel corso dell’inaugurazione di lunedì 28 marzo, alle ore 19 circa, MASTEQUOIA propone inoltre una performance costruita intorno ai principali temi dei libri presentati in mostra.

    L’intento delle iniziative di OTTO ZOO PROJECT è di promuovere la giovane arte italiana, soprattutto nel campo del video, offrendo agli artisti la possibilità di misurarsi con un intervento site-specific in uno spazio espositivo.

    MASTEQUOIA, fondato nel 2004 da Gabriele Silli (Roma, 1982), Giacomo Sponzilli (Roma, 1982) e Carlo Gabriele Tribbioli (Roma, 1982).

    2009 Collettiva Far from where we came, AARAN ART GALLERY, Tehran, Iran. A cura di Mario Iannelli
    2008 Performance Pharaonesque V Festival di Danza e Performance, Budapest, Ungheria. In residenza presso l’Istituto Italiano di Cultura di Budapest.
    2007 Ancora agitazioni nel sepolcro del Narcigno, Auditorium Parco della Musica, Roma, a cura di Anna Cestelli Guidi e Carla Subrizi.
    2006 Collettiva 1+1+1…, Fondazione Baruchello, Roma, a cura di Caterina Iaquinta. IX edizione del Festival Romapoesia, a cura di Nanni Balestrini.
    2006 Performance teatrale Selvatici bipedi – Otho – Melnikov!, Teatro MASTEQUOIA, Rotterdam, Olanda. 2004 Collettiva Scegliere un oggetto, scegliere una parola e raccontare perché, Fondazione Baruchello, Roma, a cura di Carla Subrizi e Tommaso Ottonieri. VII edizione del Festival Romapoesia, a cura di Nanni Balestrini.