Follow Me

    Close

    Marjolijn De Wit

    Influenzata da schemi grafici e modernisti, la ricerca di Marjolijn De Wit si sviluppa dall’idea classica della riproduzione della natura, ma di quella “snaturata” dall’intervento dell’uomo; nel suo lavoro, principalmente dipinti, collage e sculture di ceramica, utilizza soprattutto elementi visivi  astratti che inducono a una connessione tra cultura e natura.

    Marjolijn De Wit è nata a Bennekom, in Olanda, nel 1979 e vive ad Amsterdam.

    Ha partecipato a prestigiosi programmi di residenza in Europa, tra cui Rijksakademie van Beeldende kunsten di Amsterdam, Lia (Leipzig International Art program), EKWC (European Ceramic Workcenter) di ‘s-Hertogenbosch in Olanda. Sue personali sono state organizzate alla galleria Otto Zoo di Milano, dalla galleria Asya Geisberg di New York, Houg di Parigi e Willy Schoots di Eindhoven.

    Il suo lavoro è stato incluso in numerose collettive in spazi pubblici e privati in Europa tra cui recentemente, il Gartenhaus der Kunst di Monaco di Baviera, il Central Museum di Utrecht e lo Spinnerei di Lipsia. Nel 2007 ha vinto il Dutch Royal Award per la pittura e nel 2013 ha vinto il New York Pulse Prize. Attiva anche nel settore editoriale, ha realizzato numerose pubblicazioni d’artista, tra cui Abstract gardening e How to get from A to B.

    www.marjolijndewit.nl/

    Mostre Otto Zoo

    Catalizzatore | Evidence of their existence, 2014
    Abstract Gardening, 2011

     DOWNLAOD CV